Corro con il cous cous

Si corre anche quando fa caldo

Non so voi, ma io tendo a fare molte cose velocemente, con la sensazione di essere sempre in ritardo, perché inserisco nello spazio libero avanzato un altro impegno, un altro compito. Difficile bloccare questo meccanismo anche nei giorni di ferie, soprattutto se quasi tutti vissuti in città.

Questa mattina ad esempio sono nuovamente indaffarata, la temperatura fra poco aumenterà e devo pensare a qualcosa di commestibile per il pranzo…non si possono mangiare solo gelati e ghiaccioli, e non si può sempre scappare dai fornelli!

Che fare? Apro il frigorifero, il pensile in cucina o vado sul balcone a guardare il cielo in cerca di ispirazione? Intanto le gambe scalpitano e l’orologio non rallenta le lancette…ma non sono in vacanza? Continua a leggere “Corro con il cous cous”

Viaggiare nei sapori

Hummus…quasi

Viaggiare ha numerosi sinonimi: vagabondare (e certo), muoversi, spostarsi, visitare, compiere un percorso, esplorare.

Esplorare sapori diversi, piatti tipici, è un modo per conoscere le tradizioni e la cultura degli altri paesi…anche quando non ci siamo ancora andati!

Io amo la salsa mediorientale a base di ceci e tahina: l’hummus. Ogni tanto la preparo, talvolta con qualche piccola variazione, d’altronde io cambio le ricette a seconda di cosa trovo nel frigorifero e nella dispensa. Continua a leggere “Viaggiare nei sapori”

Mani in pasta

Mai come in questo periodo ci controlliamo le mani

Mani che sono il prolungamento di noi e arrivano ovunque vogliamo arrivare. Ci danno la percezione di chi ci circonda perché una stretta di mano, una carezza o un fuggevole tocco, ci restituiscono la reazione di chi abbiamo cercato.

Con le mani abbiamo toccato il suolo e da lì ci siamo alzati quando ancora bambini non sapevamo dove avremmo voluto e potuto arrivare, tesi a toccare e a prendere ciò che ci circondava e ancora oltre, anche adesso.

Le mani fanno: indicano, prendono, modellano, creano, curano. Così nominate in questi giorni di pandemia, non possono del tutto assolvere al loro ruolo di contatto con gli altri.

Dobbiamo averne cura non soltanto con manicure e creme, abbiamo infatti bisogno di litri di acqua e sapone altrimenti il gesto più bello, una mano tesa, diventa il tramite di un pericolo invisibile. Continua a leggere “Mani in pasta”

È sabato: pizza?

Giovedì gnocchi, sabato pizza o focaccia!

Della nostra pizza non ci si stanca mai, se ne parla sempre (ma risparmiamoci le sterili polemiche) e a tutti sarà capitato di cimentarsi a sperimentare la propria ricetta o quella della mamma. Io non manco in questi tentativi, a volte più riusciti e a volte no. Nel primo caso in famiglia si fanno anche due risate, poiché cambio, aggiungo o tolgo, alla fine non ricordo più il dosaggio che più mi ha soddisfatto. Continua a leggere “È sabato: pizza?”