Al cinema

Nella città di Torino ha sede il Museo Nazionale del Cinema

È allestito all’interno della suggestiva Mole Antonelliana, simbolo della città, e proprio in questo 2020 ricorre il ventesimo anniversario della sua apertura.

Il cinema racconta storie, sogni e vita vera, avventura e introspezione, e regala ricordi che si intrecciano con le vite create sul grande schermo. Purtroppo anche questo mondo ha subito stravolgimenti a causa dell’arrivo della pandemia di Covid19, reale e non frutto della fantasia di qualche sceneggiatore.

In questi giorni mi sono tornati in mente i pomeriggi al cinema con i miei genitori, quando aspettavo con trepidazione i cartoni animati della Walt Disney, rammento ancora i pianti per il mio caro e piccolo Dumbo, tuttora il mio personaggio preferito.

Però dai cartoni animati mi sono poi ritrovata a vedere film decisamente diversi, e mi chiedo come sia stato possibile dato che mia madre è sempre stata una persona alquanto severa e ligia alle regole. Ho visto tre pellicole decisamente non adatte alla mia tenera età, sarà stata una strategia educativa insolita?

Continua a leggere “Al cinema”

Steve Jobs vs Bill Gates

Una diatriba infinita

Alcune settimane fa vi suggerii la visione di una serie Netflix dedicata a Bill Gates (Colpa di Bill Gates). L’articolo ha scaturito un simpatico dibattito dedicato a questo personaggio e al suo diretto rivale, Steve Jobs: chi “tifava” per l’uno, chi per l’altro.

Visto l’interesse che ha suscitato l’argomento, vi vorrei suggerire una biografia ed un film che potrebbero darvi un’idea più precisa di chi siano gli artefici della grande rivoluzione tecnologica che ci permette di essere qui oggi a discutere di informatica.

La biografia che vorrei proporvi, intitolata “Steve Jobs“, è stata scritta da Walter Isaacson con più di quaranta colloqui personali in circa due anni con il protagonista e con interviste a familiari, amici, rivali e colleghi. Continua a leggere “Steve Jobs vs Bill Gates”

Dirty Dancing

Passioni proibite

Quando il film uscì nelle sale, Gabriella andò a vederlo con il marito. Nonostante mancasse poco più di un mese alla nascita del suo primo figlio, vedere Patrick Swayze ballare le fece venir voglia di salire sul palco e lanciarsi a volo d’angelo sulla platea… per fortuna non lo fece. Oggi, a distanza di trentun anni, leggere questo bel post dell’amica Ilaria Corona, la fa sorridere e non può che essere d’accordo con lei… anche se quella scena finale non si stanca mai di rivederla!

Continua a leggere “Dirty Dancing”

Procida, ricordi e Marina

A volte basta un film

È una giornata molto calda. Marina ha deciso di prendere il traghetto per recarsi in un’altra isola nel golfo di Napoli: Procida, o come lei ama chiamarla, “L’isola di Arturo”, dal romanzo di Elsa Morante.

Procida, più piccola, meno famosa e turistica di Capri e Ischia, conserva un fascino di altri tempi. Il borgo antico di pescatori Marina di Corricella con la sua particolare architettura costituita da archi, scale, balconi e finestre, porte, gradinate, case dipinte in vari colori e la banchina e infine il mare, creano un’armonia unica e suggestiva. Continua a leggere “Procida, ricordi e Marina”

Ricordi televisivi

I film della gioventù

Ci sono momenti imprescindibili in ogni stagione. Certi sono talmente ripetuti negli anni che quasi non ci facciamo più caso. Ad esempio in estate, quando i palinsesti delle televisioni non hanno nulla di particolare da offrire (e direi per fortuna vista la pochezza di certa televisione invernale), mi ritrovo puntualmente a guardare l’ennesima replica de “La principessa Sissi”. Sicuramente qualcuno, con sguardo scettico, penserà che quanto a pochezza televisiva anche questi film non scherzano: mi rendo conto, ma se anche adesso non mi commuovo più di fronte alle pene d’amore della coppia sovrana d’Austria, non posso non soffermarmi su queste scene che risvegliano in me ricordi insostituibili. Continua a leggere “Ricordi televisivi”