Anita Borg

L’informatica che credeva nella “sorellanza”

Anita Borg non è stata solo una programmatrice di grande talento, ma è stata la musa ispiratrice di tante donne che si sono avvicinate alla tecnologia.

Nacque nel 1949 a Chicago in Illinois. Nel 1969 iniziò a programmare e a lavorare in molte aziende tecnologiche americane. Sviluppò un sistema di comunicazione via mail, il Mecca, in un periodo che ancora non si parlava di community.

Nel 1987 fondò Systers, la più grande comunità del mondo tra donne che operavano nell’informatica e che condividevano opinioni, pensieri e si scambiavano informazioni tecnologiche. Continua a leggere “Anita Borg”

Forza di gravità materna

È la gravità a farmi rimanere con i piedi sulla terra? Sono un essere pesante che guarda al cielo con invidia, ogni tanto mi illudo di essere leggera per sollevarmi dall’umano peso della vita e delle sue responsabilità.

Ho sbagliato, sto sbagliando, sbaglierò, mi guardi con occhi che giudicano la mia umana imperfezione.

Maternità, senso materno, spirito, istinto, dentro c’è tutto. Quanto sono riuscita a fare e quanto invece no. Non ho risposte per alcune domande, non ho soluzione per certi quesiti. Continua a leggere “Forza di gravità materna”

I caffè della libertà

Come il blog ha trasformato la vita di Silvia Ceriegi.

In quasi quarant’anni di amicizia abbiamo bevuto tanti caffè insieme, condividendo confidenze e sogni. Oggi il nostro caffè lo prendiamo in compagnia di Silvia Ceriegi e del suo libro I caffè della libertà.

Seguiamo Silvia e i suoi suggerimenti da tempo (vorremmo anche partecipare ad Un blog al mese… ma siamo terrorizzate), ed è stato un piacere leggere queste pagine, riconoscerla nelle sue parole: una persona preparata, chiara e schietta come solo lei sa essere. Continua a leggere “I caffè della libertà”

Lungo il Po con Marina

Torino: la piccola Parigi d’Italia

Oggi sono uscita con un’amica carissima: Marina.

A Torino, in questi giorni il clima è perfetto: durante il giorno il sole scalda le vie del centro, senza però quel fastidio che generava un paio di mesi fa.

Sarà per questo che Marina mi ha sorpreso con una telefonata, invitandomi a passeggiare con lei lungo le rive del Po. Continua a leggere “Lungo il Po con Marina”

La mia beauty routine…

La cura della propria persona non è soltanto la vetrina dietro la quale ci mettiamo per essere apprezzati dagli altri, ma è lo specchio nel quale desideriamo guardarci e confortarci, piacerci, rassicurarci. L’approvazione che scorgiamo negli altri, nei complimenti che neghiamo per pudore o che invece cerchiamo senza farci scoprire, le illusioni alle quali a volte abbiamo bisogno di credere, sono tutte necessarie per stare bene e rincorrere la giovinezza che dal corpo pian piano fugge via. “Quant’è bella giovinezza,
che si fugge tuttavia!
chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c’è certezza.Continua a leggere “La mia beauty routine…”

Donne molto diversamente belle

I social non sono abitati solo da un mondo variegato di senza cervello, spesso si fanno piacevoli incontri. In questi giorni abbiamo scoperto la pagina Facebook chiamata, appunto, “Donne molto diversamente belle”. Questa pagina è gestita da Daniela Baldassarra che scrive interessanti articoli sulla società odierna.

Oggi vi proponiamo questo articolo che ha, diremmo “ovviamente”, suscitato entusiasmi e qualche polemica.

PRENDIAMO TRE DONNE DIVERSISSIME TRA LORO.

Continua a leggere “Donne molto diversamente belle”

Margaret Hamilton

Continuando le mie ricerche sulle donne e l’informatica ecco un altro personaggio sconosciuto alla maggior parte di noi, ma fondamentale in uno dei più grandi progetti nella storia dell’umanità: lo sbarco sulla luna!

Margaret Hamilton, nata in America nello stato dell’Indiana nel 1936 è una brillante informatica che ha sviluppato il software (programma) che si trovava a bordo della navicella spaziale Apollo 11. Esso aveva il compito di guidare operazioni molto delicate come il decollo e l’allunaggio. Continua a leggere “Margaret Hamilton”

Marina tra due fiumi

La leggenda del Po e della Dora

Marina passeggia lentamente godendosi il sole di settembre che a Torino è tra i mesi più belli per camminare senza meta, come fanno i tanti turisti che hanno scoperto  la sua bella città.

Arrivata in Piazza CLN, ammirando le due fontane dedicate una al Po e l’altra alla Dora, non può non pensare a come Torino sia definita una città magica in virtù della confluenza di questi due fiumi che attraversano la città e di come questi rappresentino rispettivamente il Sole, ossia la parte maschile, e la Luna, la parte femminile e di come essa sia nata dal loro incontro. Continua a leggere “Marina tra due fiumi”

L’allarme universale

Il mondo delle mamme si divide.

Si divide tra allattamento artificiale e seno? No.
Si divide tra naturale e cesareo? No.
Tra chi si ritrova con 10kg in più e le bestie di satana che dimagriscono addirittura? No.

Il mondo delle mamme si divide tra quelle che in certi momenti partirebbero con un colpo di cannone il più lontano possibile DA SOLE e quelle che non lo ammettono. Continua a leggere “L’allarme universale”

Karen Spärck Jones

La scienziata a cui Google può dire grazie

Ecco un’altra donna di cui non si conosce molto benchè sia colei che ci ha dato la possibilità di utilizzare i motori di ricerca che tanto ci aiutano nella vita quotidiana e non solo.

Nata nel 1935 nello Yorkshire in Gran Bretagna, si laureò in Filosofia  e iniziò la sua carriera come insegnante. Continua a leggere “Karen Spärck Jones”