Appocundria

Mentre sbrigo le mie faccende quotidiane in solitaria, tra bucato da stendere e indumenti da stirare, la musica mi fa spesso compagnia.

Mi piace crogiolarmi nei suoni legati ai miei ricordi adolescenziali, quando consumavo cassette e dischi in vinile di Renato Zero, Pino Daniele e i Queen.

Allora Pino Daniele era il più adatto per struggermi per un amore non corrisposto, rimpiangere le vacanze ormai finite o affliggermi davanti agli esercizi di ragioneria. Dopo la sua prematura scomparsa, è colui che risveglia l’appocundria.

Continua a leggere “Appocundria”