L’allarme universale

Il mondo delle mamme si divide.

Si divide tra allattamento artificiale e seno? No.
Si divide tra naturale e cesareo? No.
Tra chi si ritrova con 10kg in più e le bestie di satana che dimagriscono addirittura? No.

Il mondo delle mamme si divide tra quelle che in certi momenti partirebbero con un colpo di cannone il più lontano possibile DA SOLE e quelle che non lo ammettono. Continua a leggere “L’allarme universale”

Ma cosa stiamo diventando!

Intoppi tecnologici

Da qualche mese seguiamo su Facebook una simpatica ragazza che racconta la sua vita a Londra: Caterina Amato. Qualche giorno fa ha però scritto un articolo che si collega bene alla nostra rubrica dedicata alla tecnologia e in particolare al rapporto che hanno le donne con l’informatica.

È un articolo simpatico e ironico che ben spiega le frustazioni che noi signore giovani e meno (e diciamolo anche molti maschietti), periodicamente proviamo di fronte agli inevitabili ostacoli tecnologici!

Continua a leggere “Ma cosa stiamo diventando!”

Un’estate bollente

Hanno detto che lo scorso mese di luglio è stato il più caldo dalla notte dei tempi. Ilaria Corona ci spiega come combatte gli inevitabili disagi…

Ci hanno avvisati da una settimana che sarebbe arrivato l’anticiclone africano Ugolino, ma io mica l’avevo capito che avrebbe alloggiato a casa mia.

Questa mattina alle 6.00 mi son svegliata, il busto si è alzato perpendicolare alle gambe e la testa ha ruotato di 180 gradi verso mio marito.

– “Che c’è? Perché l’armadio scricchiola?”

– “Non è l’armadio è il mio collo. Perché hai chiuso la finestra? Non respiro” Continua a leggere “Un’estate bollente”

Un altro consiglio di Francesca di Relove

Chemisier … e il gioco è fatto!

“L’abito camicia è un must-have del guardaroba: un solo pezzo e l’outfit è pronto!
Perfetto per un viaggio di lavoro, sarete comode ma impeccabili!
Qui lo proponiamo in una freschissima tela di lino, con un taglio semplice e sobrio.

<!–more–>

Molto chic l’abbinamento con il cuoio: cinturino semplicemente annodato in vita, a sottolineare la figura, e sandali anni ’70 per aggiungere una nota retro’.
Non dimentichiamo gli accessori : lunga collana in pietre dure e occhiali da sole con lenti in nuance!

Correte quindi al vostro ultimo impegno di lavoro e poi… in vacanza!”

Relove via Guastalla 6/a, Torino

Una nuova proposta di Francesca di Relove

Ti senti ancora un’inguaribile romantica?

“La dolcezza è l’arma di punta della donna che sceglie una seduzione sussurrata, ma non certo meno intensa! Panna, crema e piccoli bagliori metallici formano la palette fresca e delicata scelta per la gonna lunga con ampio volant e la canotta in cotone leggerissimo, impreziosita dal ricamo di perline. Espadrillas in pizzo bianco e cestino, la must-have bag per aggiungere un tocco spiritoso e ironico!

L’outfit perfetto per la sognatrice DOC, che ha il coraggio di amare davvero, con allegria e consapevolezza!”

“Sei un’inguaribile romantica, un po’ isterica, però simpatica, certo unica!” 🎼🎵🎶🎵 (Vasco Rossi)

Relove, via Guastalla 6a, Torino

Le ragazze degli anni 80

La bellezza ai tempi nostri

La ragazza più bella dei tempi in cui ero giovane io, oggi sarebbe tra le peggiori.
Perché ai miei tempi non ti ritoccavi, perché ai miei tempi, a ritoccarsi era solo Alba Parietti.
Il resto lo stabiliva la natura che ti faceva brutta, così così e bella e tu ci stavi. E gli altri si accontentavano.
Oggi son tutti schizzinosi, che li manderei su un pullman nel 1982, tra le donne in canottiera con i ciuffi di peli che spuntavano dalle ascelle. Oddiooo orrore.
Eh, così era. Continua a leggere “Le ragazze degli anni 80”

Nuovo outfit di Relove

Francesca di Relove ci parla di…profumo d’oriente

“Protagonista? Il caftano!

Originario della Persia, veste classica dei sultani ottomani, negli anni ’50, grazie a Diane Vreeland che lo scopre in Marocco e lo pubblica su Vogue, viene sdoganato quale capo di alta moda.

Negli anni ’60 e ’70 la cultura hippie, caratterizzata da un grande interesse per l’Oriente, consacra il caftano a indumento must-have del guardaroba maschile e femminile.

E il successo continua nel tempo, reinterpretato dagli stilisti, confezionato in infinite varietà di tessuti e lunghezze e impreziosito da ricami e gioielli. È un evergreen irrinunciabile, da ricercare ( perché no?) nei negozietti vintage, per concedersi il piacere di un acquisto consapevole, attente al nostro budget e anche alla salvaguardia dell’ambiente! Continua a leggere “Nuovo outfit di Relove”

A prescindere

Francesca di Relove (via Guastalla 6a, Torino)

“Un outfit da ufficio pensato per l’estate, per una “fifty girl” che vuole essere sempre impeccabile. Canotta con un accenno di scolla a barca, pantalone colorato con fantasia geometrica, sandalo platform scamosciato con cinturino alla caviglia, comodo e discreto ma comunque seducente. Gli accessori definiscono puntuali l’insieme: handbag in colore a contrasto, due collane in pietre dure in nuance da portare insieme, per un effetto trendy e ricercato. Ricordiamo che ciò che importa è giocare con la moda per piacersi a prescindere dalla taglia, dall’età e dalle imperfezioni, scegliendo il look giusto per ogni occasione!”

“Io accetto la grande avventura di essere me stessa” (Simone de Beauvoir) Continua a leggere “A prescindere”

Una bella storia

Tutto torna

Quante volte la moda ci propone un capo di abbigliamento visto in un film in bianco e nero o in una vecchia fotografia della nonna ancora giovane e sbarazzina.

L’abbigliamento si trasforma, si rinnova con nuovi tessuti, si arricchisce di dettagli originali.

Anche noi possiamo rinnovarci indossando qualcosa che ha una storia, perché possiamo farla nostra e aggiungere un po’ di noi.

Ecco perché Francesca di Relove (via Guastalla 6a,Torino) questa settimana ci consiglia… Continua a leggere “Una bella storia”

Chiamatemi “Signora”, grazie!

Un altro spunto di riflessione firmato Ilaria Corona

Forse quell’appellativo che tanto ci spaventa “Signora”, dovremmo iniziare ad indossarlo con disinvoltura.

Ragazzine lo siamo state, ora basta, salutiamo quegli anni da cui è così difficile staccarci e lasciamoci abbracciare da una nuova donna.

Smettiamola di tirarci quell’occhio contornato di rughette, smettiamola di torturare i nostri fianchi con jeans elasticizzati, smettiamola di snobbare la sobrietà solo perché siamo convinte che ci invecchi.

Continua a leggere “Chiamatemi “Signora”, grazie!”