Primavera in blu

Cosa ci presenta Francesca di Relove?

Il blu è il Pantone color del 2020, e ci piace tantissimo!
Fortunate quindi le donne “primavera”, secondo l’armocromia caratterizzate da pelle chiara, occhi azzurri o verdi, capelli rossi o biondi fino al castano chiaro, che potranno essere in palette e pure super cool!

Se ti riconosci in questa stagione, approfittane e prova ad utilizzare il blu quando scegli cosa indossare, abbinalo a rosso, viola o grigio nelle tonalità più vivaci, il risultato è garantito.
Un’attenzione particolare anche al make-up, magari scegliendo anche l’ ombretto o l’eyeliner blu, aggiungerà un tocco glam all’intero look!

L’outfit di Relove per te:
pantalone blu notte GIULIA VALLI
blusa con stampa floreale PHISIQUE DU ROL
borsa blu cobalto O BAG”

Come sempre Francesca di Relove presenta i suoi capi con l’entusiasmo che la distingue. Per tutte le signore e le ragazze che lo desiderano e si trovano a Torino, è disponibile per una consulenza gratuita di personal shopping nel suo negozio in via Guastalla 6a.

Se ancora non la conoscete, trovate la sua presentazione qui Relove, una nuova vita

Potete visitare la sua pagina Fb cliccando sul link: https://www.facebook.com/relovetorino/

Comunicazione consapevole

Tutti responsabili, nessuno escluso

Non parleremo di c……..us, perché esistono persone e organi preposti a farlo, parliamo invece di come una corretta e responsabile comunicazione nella Rete sia ancora più importante in una situazione come quella che stiamo vivendo.

Riteniamo interessante il Manifesto della comunicazione non ostile redatto dall’Associazione Parole O_stili che ha l’obiettivo di sensibilizzare gli utenti ad una comunicazione consapevole.

Continua a leggere “Comunicazione consapevole”

San Valentino

Comunicato della direzione

Menti Vagabonde ha deciso di non scrivere alcun articolo sulla festa dell’Amore (non ci siamo messe d’accordo su come impostarlo).

Tendenzialmente le scuole di pensiero sono due:

1) Rose rosse – Intimo sexy – Cena al lume di candela – Ti amo/cuoricini/cuoricini/e di nuovo Ti amooggi ho il ciclo e mi sento in sintonia con la madre terra: tu Tarzan io Jane.

2) Basta con queste feste commerciali – Noi donne meritiamo di essere amate sempre – Oggi i piatti li lavi tu – Oggi ho il ciclo, la ceretta non la faccio più e se mi ami mi accetti come sono perché è un mio diritto e non mi dire “Buon San Valentino”

Il marito di Marinella comprerà i cioccolatini, quello di Gabriella è a fare la settimana bianca.

 

Il primo ciclo – Ilaria Corona

… della serie: “non illudetele”

Frequentando con una certa assiduità Instagram, nell’ultimo anno in particolare, io e Marinella abbiamo notato, e non senza fastidio, come le nuove generazioni di femministe siano molto concentrate sul tema “mestruazione”.

Chi ne rivendica il diritto, chi rivendica il diritto di non nascondersi anzi di ostentarle passeggiando senza assorbente (addirittura gareggiando), chi “in quei giorni” (speriamo che le donne emancipate mi perdonino la terminologia inappropiata) si sentono più vicine a Dio!

Noi condividiamo appieno le riflessioni della bravissima Ilaria Corona! Leggendo il suo racconto siamo tornati indietro di…. (vi piacerebbe!!!).

Continua a leggere “Il primo ciclo – Ilaria Corona”

Roma

Non tornavo a Roma da tempo immemorabile, quale periodo migliore per rivederla se non durante le vacanze natalizie?

Roma-Natale-Albero-Illuminato

Il Natale con la sua atmosfera, nasconde le immagini negative della nostra capitale: disservizi, spazzatura nelle strade, autobus che prendono fuoco, scale mobili non funzionanti nelle stazioni della metropolitana, buche nelle strade. Per me è tutto sparito, anche perché io tutta questa spazzatura e queste buche nel manto stradale non le ho viste, o per lo meno non come ne parlano nei telegiornali nazionali. Mi rendo conto che il turista “vive” una città in modo privilegiato, guardando solo il bello e soltanto per un periodo di tempo limitato, penso però che anche un certo tipo di giornalismo tenda ad esasperare alcuni temi per creare ogni giorno un caso. Tutto ormai è emergenza: meteo (caldo, freddo, siccità) influenze, trasporti, spazzatura, traffico…

In ogni caso Roma è Roma. Come viene detto, è un museo a cielo aperto.

Continua a leggere “Roma”

Anche quest’anno sta finendo

Oggi un’amica ci ha inviato queste riflessioni di una giovane scrittrice: Serena Santorelli.

Non abbiamo ancora letto un suo libro, ma il modo in cui scrive è personale e ci ha colpito. Se pensiamo al nostro anno che si chiude, non possiamo dire di avere imparato tanto quanto lei, ma possiamo impegnarci per migliorare quello che sta arrivando.<!–more–>”Eccolo, il mio anno che sta finendo… Ho imparato a voler bene a persone che non credevo di poter apprezzare e ho smesso di amarne altre che non credevo di poter dimenticare.Ho fatto i conti con amicizie che si sono rivelate più piccole di ciò che erano, ma ho anche compreso che bisogna donare amore principalmente perché se ne sente il bisogno e non perché si desidera essere ricambiati. Ho compreso, però, che sulla reciprocità si fondano i rapporti più autentici. Ho scoperto che ci sono legami difesi così a lungo, che quando poi finiscono possono portarsi appresso persino le macerie del ricordo. E lasciarti addosso nient’altro che tracce impercettibili.

Ho imparato che ci sono persone che si credono più di ciò che sono e che l’alta considerazione di sé, non permette loro di riconoscere i propri limiti, né di provare ad aggiustarli. Che si riempiono la vita di forme effimere. Perché la forma, pensano, copre i buchi dell’essenza.

Mi sono accorta che i miei difetti coincidono esattamente con i miei pregi. E ho fatto una gran fatica a capire da quale lato guardarmi. Alla fine, mi sono guardata dal lato migliore, quello che mi concedeva di amarmi.Ho scoperto l’ipocrisia di alcuni e la superbia di altri. La capacità che molti hanno di fingere un sentimento che in realtà non provano, soltanto per non dover dire al cuore: ” Mi dispiace, ti ho ingannato un’altra volta, non è qui che devi stare”.Ho capito che nessuno cambia davvero se non ha una motivazione forte. E che spesso l’amore non rappresenta affatto una motivazione. Ma ho conosciuto anche persone che mi hanno donato in maniera incondizionata e da loro ho imparato ad essere migliore.Eccolo, il mio anno che sta finendo… Strabordante di ogni emozione possibile. Perché chi se ne frega se essere sensibile fa soffrire. Io voglio vivere la mia vita così. Con il cuore sulla pelle.”

Relove e Capodanno 2020

Francesca ci consiglia l’outfit per l’ultima notte dell’anno

Classic black! Che aspettiate l’anno nuovo a casa o al ristorante, in famiglia o con gli amici, dovrete comunque essere bellissime, pronte ad accogliere tutte le energie positive che questa notte regalerà.

Continua a leggere “Relove e Capodanno 2020”

Santo Stefano al cinema

Dickens – L’uomo che inventò il Natale

È tradizione, durante le feste di Natale e in particolare il 26 dicembre, andare al cinema con la famiglia.

Se si hanno bambini al seguito la ricerca del titolo giusto non può non tenerne conto. Forse il trailer di questo film può esservi utile… noi siamo tentate di andare a vederlo,anche se i nostri figli sono ormai grandi. In fondo Natale è l’unico momento dell’anno dove tutti siamo autorizzati a sentirci bambini

Continua a leggere “Santo Stefano al cinema”

Dire NO alla violenza sulle donne

Ogni 72 ore in Italia una donna viene uccisa.

L’altro giorno abbiamo seguito un dibattito alla radio, davano questa informazione e discutevano su proposte e soluzioni. Ci ha colpito una telefonata di un ascoltatore che però si preoccupava che non passasse il messaggio che gli uomini italiani fossero cattivi perchè in realtà, nelle classifiche europee, risultano tra i meno violenti. Ci consola?

Tutti concordi nel dire che, se nelle generazioni di adulti attuali purtroppo non si può più porre rimedio ad una distorta concezione della donna, è necessario lavorare bene e in fretta su tutta quella popolazione di giovani che si affacciano al mondo complesso di relazioni di genere. Continua a leggere “Dire NO alla violenza sulle donne”

Una nuova amica

TeoDieta – cibo e spiritualità: la strana coppia

Tra i motivi che ci hanno spinto ad aprire un blog, c’è la voglia di conoscere persone interessanti, soprattutto se nostre coetanee, perchè ci piace pensare che l’età non è un deterrente, ma uno stimolo a reinventarsi, a mettere a disposizione degli altri le proprie esperienze di vita.

È proprio in quest’ottica che ci fa piacere ospitare nelle nostre pagine una nuova amica: Maria Fiorito, che ci parla di lei e della sua creatura…

Continua a leggere “Una nuova amica”