Mamma orsa

Non chiamatemi “riccioli d’oro”

Quando mi sono sposata sono andata a vivere nella casa di famiglia di mio marito e così mia cognata che ne ha sposato il fratello. In realtà ogni famiglia ha un suo appartamento, ma le due famiglie hanno condiviso molta parte di vita in comune.

Con mia cognata abitava mio suocero, rimasto vedovo ancora con i bambini piccoli e nell’arco di quattro anni sono nati quattro maschietti. Insomma su una popolazione di nove persone due sole erano donne.

Tendenzialmente i “miei uomini” sono silenziosi e riservati e spesso mi sono definita “riccioli d’oro alla tavola dei tre orsi.

Con gli anni sono diventata una persona molto autonoma e non ho paura della solitudine, anzi spesso la ricerco.

Oggi, ad esempio, diversamente da ciò che prevedevo, mi sto godendo una mattinata di completo relax. Con il camper ci siamo spostati in montagna per sfuggire la calura di questi giorni e questa mattina mio marito, con la sua moto, ha deciso di percorrere una strada famosa ma impervia e non adatta a due persone: la Via del Sale.

Così di mala voglia ho deciso di non seguirlo e di godermi il mio camper… e sorpresa: mi sento serena e tranquilla. Da troppo tempo non mi capitava una giornata tutta mia!

Che piacere non pensare al pranzo, decidere in completa autonomia tempi e percorsi e che bello il “dolce far niente” e il silenzio!

Proprio vero: chi va con lo zoppo impara a zoppicare! Altro che riccioli d’oro, mi sono trasformata in “mamma orsa”.

8 pensieri riguardo “Mamma orsa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.