Crostata semi-integrale

Quarantena in cucina

Ormai sono trascorsi più giorni da quando abbiamo iniziato a convivere con la paura del corona virus, anzi del Covid-19.

Scorrendo le bacheche dei vari social, vediamo immagini di cibi allettanti e molti di noi si stanno cimentando a replicarli.

Studi scientifici ci consigliano di provare o di evitare questo o quel cibo, perché ricco di quelle proprietà che aiutano ad allentare o a favorire stress e depressione. Sono sempre quelli sconsigliati ad essere i più desiderati!

La frittura, il caffè, i carboidrati…chi di noi in questi giorni non ne sta approfittando? Ci ritroviamo a scegliere alimenti consolatori e tutto quello che appare troppo sano, lo associamo alla rinuncia.

Cerchiamo allora la via di mezzo, creiamo felicità per noi e per gli altri…cucinando anche con moderazione!

Durante una di queste elucubrazioni mentali, ho preparato una crostata che mi piace e che secondo me, ha le giuste dosi di zucchero, è una ricetta che ormai utilizzo da tempo tratta dal blog: Fatto in casa da Benedetta. Le mie variazioni sono state: aggiungere della buccia grattugiata di limone, un pizzico di sale, sostituire lo zucchero di canna con la versione integrale (Moscobado) e la farina, questa volta semi integrale… avevo solo quella!

Ingredienti e procedimento

Sbattere 2 uova con 80 gr di zucchero di canna integrale, aggiungere 80 gr di olio di semi di girasole, un pochino di buccia di limone grattugiata, 1 cucchiaino di lievito per dolci, 300 gr di farina semi integrale, impastare velocemente.

Stendere a mano o con un mattarello i 2/3 dell’impasto su di un piano infarinato e spostare poi in una tortiera (di circa 28 cm di diametro) oleata e infarinata (o con carta da forno). Con un coltello togliere la frolla che eccede dai bordi della tortiera. Io ad esempio, taglio tutto il bordo e con quello faccio un rotolino lungo che metto intorno alla base e che schiaccio con i rebbi della forchetta. Bucherellare la base e stendere la marmellata, infine ricoprire con le striscioline ricavate dalla frolla tenuta da parte.

Ho decorata la mia crostata con due stelline, perché in questo periodo abbiamo bisogno tutti di una buona stella.

Cuocere per circa 35 minuti a 180°.

Quando si sarà opportunamente raffreddata…gustatela senza troppi sensi di colpa, non vi sentite già più sereni?

5 pensieri riguardo “Crostata semi-integrale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.