Barbie Luce di Stelle

Un desiderio esaudito

La mia generazione è cresciuta con il mito della Barbie: tutte la amavamo… tutte tranne mia madre.

Sono cresciuta in una famiglia dignitosa ma certamente non ricca, i miei facevano i salti mortali per non farci mancare nulla, ma resta il fatto che i miei genitori o non seguivano le mode o le adattavano ai loro gusti ed esigenze.

Come dicevo adoravo la Barbie, ma costava troppo, e quindi mi dovetti accontentare di un’altra bambola che le somigliava e che costava decisamente meno.

Per me era frustrante soprattutto perchè abitavamo in una delle zone più eleganti della città e quindi le mie compagne di scuola possedevano un esercito di queste bambole corredate di splendidi cambi di vestiti.

Ricordo ancora il giorno che andai a giocare da una compagna di nome Clio ed entrata nella sua stanza mi ritrovai faccia faccia con il mio sogno ad occhi aperti: Barbie di tutte le nazionalità, colore di pelle e di capelli, armadi pieni zeppi di vestiti, scarpe e borsette!

Fu un pomeriggio indimenticabile, ma tornata a casa guardando la mia Barbie tarocca, con indosso il semplice costume da bagno, mi sentii triste.

Mia madre non amava questa bambola, la trovava brutta e quindi non si sentiva minimamente in colpa ad avermene comprata una che aveva un altro nome, che le assomigliava, ma non era lei.

In realtà, durante la mia infanzia, è stata una costante ricevere da lei regali “tipo“. La mia prima bambola che camminava da sola si chiamava Patrizia ed era tipo Michela, quella famosa, poi è stata la volta di Coccolino che piangeva e diventava rosso ed era tipo Cicciobello e giocavo con la mia “tipo Barbie” con mia sorella che aveva il fidanzato “tipo Ken” e la “tipo sorella di Barbie”.

Le bambole bratzIl primo Natale che festeggiai da donna sposata e purtroppo l’ultimo che trascorsi con mia madre, ricevetti da lei un regalo inaspettato: una bellissima Barbie “luce di stelle” con un biglietto che diceva: “così non rompi più”.

E sì, le ho rinfacciato spesso questa sua avversione verso un gioco che io desideravo davvero tanto e mi sono sempre ripromessa che avrei regalato “cariolate” di Barbie alle mie figlie e nipoti!

Ho avuto due figli maschi e anche se ho una nipote femmina, adesso la Barbie non è più di moda e le bambine non la degnano di uno sguardo, impazzendo per valchirie “tipo Bratz”.

Io però la mia Barbie ce l’ho nella sua scatola nel mio armadio e non permetto a nessuno di toccarla.

10 pensieri riguardo “Barbie Luce di Stelle

  1. Mi è sempre piaciuta la Barbie, ne ho ricevuta una in dono da mio figlio quando ero”molto” adulta e passavo un periodo triste e difficile a causa della lunga malattia di mia madre e, per assisterla, dovevo viaggiare e lasciare la mi famiglia. Un regalo che mi ha commosso!

    "Mi piace"

  2. beh! ti capisco. Anche mia figlia smaniava per Barbie e compagni. Però non siamo stati capaci di negarle la Barbie originale, che se non ricordo male, è finita in discarica durante l’ultimo trasloco

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.