Junker: usare lo smartphone in modo ecologico

La tecnologia aiuta la raccolta differenziata

Junker è un’applicazione inventata da quattro ragazzi che vi aiuta a fare una corretta raccolta differenziata, riconoscendo i prodotti con una semplice fotografia e spiegando come smaltire i diversi componenti dell’imballo.

È talmente semplice che oltre un milione di persone la stanno già utilizzando.

Una volta scaricata ed installata l’App, all’apertura si geolocalizza e se abitate in una zona censita da Junker, vi fornisce tante informazioni utili sui Servizi del vostro Comune. In ogni caso sarà in grado, una volta scansionato il codice a barre del rifiuto che volete smaltire, di identificare i diversi tipi di materie che lo compongono e di indicare l’esatto modo di procedere.

Questa idea è nata a Bologna da un gruppo di informatici che si sono impegnati a rispondere all’esigenza degli utenti che vogliono fare una corretta raccolta differenziata e a migliorare la sinergia tra cittadini e Comuni.

Junker possiede un ampio database che si arricchisce continuamente grazie all’aiuto di chi la utilizza e che inserisce nuovi codici non ancora registrati.

Personalmente la uso spesso, perchè non è sempre chiara la componente di un imballo che può rivelarsi diversa da quello che appare: mi permette di aiutare l’ambiente sfruttando in modo intelligente il mio smartphone.

L’App è scaricabile sia da Smartphone Android che da Apple Iphone.

7 pensieri riguardo “Junker: usare lo smartphone in modo ecologico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.