Sono miope, cosa ci posso far…

Urge un mio intervento sul discorso sollevato dall’altra Menti: avere amiche con le lenti a contatto.

Amiche da dieci decimi, che ormai dovete mettere gli occhiali da presbite, avete idea di cosa vuol dire aprire gli occhi sul mondo e vedere che è appannato? Si nasce con gli occhi neri, azzurri, verdi…e a volte miopi. È segnato nel nostro DNA. Io ogni giorno ringrazio di esser nata dopo qualcuno che ha inventato le lenti sottili per gli occhiali, e soprattutto le lenti a contatto (pare che il primo ad aver avuto l’idea sia stato Leonardo da Vinci). Pensate come hanno vissuto coloro che sono nati miopi anni e anni fa!

Chi è miope deve sempre organizzare la giornata pensando a dove, quando e per quanto potrà indossare le lenti prima che possano dar fastidio. Se si deve rimanere in un ambiente con il condizionatore sparato a temperature glaciali, l’occhio si secca e tocca andar giù di gocce oculari. Non parliamo poi della gestione dei tuffi e delle nuotate in mare o in piscina. Occorre anche fare attenzione al vento, alla sabbia e alla polvere che potrebbero irritare, mi è capitato di dover utilizzare gli occhiali anche in una giornata senza sole…e ho dovuto spiegare a chi me lo aveva fatto notare che facendosi gli affari miei, non avrebbe campato cento anni!

Anche in viaggio le compagnie aeree hanno contribuito a complicare la vita. Se non si carica il bagaglio in stiva ma in cabina – anche noi miopi vogliamo risparmiare sul prezzo del biglietto – le lenti usa e getta sono considerate liquidi, se invece si hanno quelle che durano un tot di tempo, occorrono il liquido detergente, quello conservante e la soluzione salina, e di questi non sempre esiste la bottiglietta da 100 ml!

Mi è capitato di avere qualcosa da dire con chi si preoccupa di ambiente, anche io cerco di contribuire, ove possibile: faccio la raccolta differenziata, non utilizzo la plastica, bevo l’acqua del rubinetto, acquisto da anni i detersivi e alcuni generi alimentari “alla spina”. Invece i liquidi per le lenti a contatto sono dispositivi medici, non si possono e non si devono travasare.

A chi ha detto, non utilizzate le usa e getta ma gli occhiali, rispondo: usali tu!

Gli occhiali a volte pesano, lasciano segni sul naso e dietro le orecchie, quando si fa sport o danza possono essere pericolosi, e poi un po’ di sana vanità? Va bene, dobbiamo salvare il pianeta, bisogna però mediare, non indosso lenti cosmetiche per avere gli occhi blu ma per vedere in modo confortevole. Per gli anni a venire ho già una spada di Damocle sulla testa: pressione oculare, cataratta e…mano che mi tremerà quando dovrò centrare l’occhio!

Miopi di tutto il mondo, uniamoci!

Non siamo compresi già da quando siamo piccini, quando ci chiamano quattrocchi…chi ci ha provato con me, poi non l’ha più fatto, oh sì! Ci tocca andare regolarmente dall’oculista, e a volte accettare di ascoltare delle ovvietà.

Una volta decisi di andare in uno di quei mega studi con tanto di dottore famoso che aveva operato un ancor più famoso cantante, un medico della sua equipe mi disse: e ha un bel problema! Ma va? Ero altrimenti così cretina da venire in questo studio per farmi dire una cosa che già sapevo e in più pagare il tutto letteralmente a peso d’oro? Inutile dire che non ci sono più tornata. In un’altra occasione avevo tentato la via della struttura pubblica perché me ne avevano parlato bene, la dottoressa alla quale avevo chiesto se le gocce che mi aveva prescritto mi avrebbero creato problemi di tollerabilità con le lenti a contatto…mi rispose che dovevo leggere il bugiardino. Cosa? Ma che razza di laurea aveva? Non le ho risposto proprio così, ero troppo preoccupata per il farmaco prescritto, fortunatamente il mio santo contattologo mi tranquillizzò completamente.

Insomma, mi tocca stare a scuola al primo banco anche se voglio copiare (cara amica era anche un mio problema). Incontro medici cretini che danno risposte cretine. Mi viene l’ansia quando vedo nei telegiornali terremoti, incendi, onde anomale, che richiedono una fuga precipitosa nella notte, penso a chi come me dovrebbe salvare se stesso e un paio di occhiali, altrimenti come si riesce a vedere dove scappare? Però mi considero fortunata perché posso permettermi di pagare visite private, occhiali e lenti a contatto che costano un occhio della testa (pure miope).

A quest’ora avrei potuto avere una villa con piscina!

Se penso a chi non ha soldi a sufficienza per farlo e a chi si trova in luoghi con situazioni di forte disagio e deve “vedere” senza l’ausilio di un occhiale, mi si stringe il cuore, perché è una profonda ingiustizia, la vista è un dono prezioso! Beato chi ce l’ha!

Non ho mai invidiato bellezza, successo, ricchezza, ma i dieci decimi sì!

In ogni caso capisco che non è semplice mettersi nei panni degli altri, mia madre che ha sempre avuto “occhi di lince”,  non si è mai resa realmente conto di quanto vede o non vede un miope. Anni fa mi regalò una sveglia digitale che proiettava l’ora sul soffitto, peccato che io, appena sveglia e senza inforcare gli occhiali, vedessi solo una massa informe di colore rosso. Ah i prodigi della tecnica!

Vabbè, cara amica Gabriella, la tua amicizia mi sarà sempre preziosa, infatti ti toccherà essere il bastone…ops…l’occhio della mia vecchiaia eheheh!

25 pensieri riguardo “Sono miope, cosa ci posso far…

  1. Io sono astigmatica, ipermetrope e presbite… se tolgo gli occhiali vago nelle nebbie. A volte, anche con gli occhiali… e ne approfitto per “non vedere” quello che non mi va, complice una naturale tendenza a distrarmi. 😉

    Piace a 2 people

    1. Anche questo potrebbe essere un modo per evitare persone e cose sgradevoli, non male l’idea…io caratterialmente non ne sono capace in quanto sono un caterpillar…con le lenti 😉

      Piace a 1 persona

    1. Solo le miopie leggere, per le altre attenzione alle complicanze e comunque la miopia, dopo alcuni anni, in parte ritorna. Sono super informata eheheh! E ho avuto un’esperienza in famiglia che mi ha provocato notti insonni e sulla quale non ho scherzato. Pensa che quando anni e anni fa un chirurgo russo aveva cominciato a fare interventi di correzione di miopia, volevo partire per la Russia…meno male che non l’ho fatto 😉

      "Mi piace"

      1. Certo, ma dipende dal tipo di miopia e poi ogni caso fa storia a sé come per qualsiasi intervento. P.S. Comunque sono interventi non risolutivi, passano anni, ma la miopia pian piano si rimangia un po’ il miglioramento, perché l’occhio miope ha una forma, diciamo allungata, viene in poche parole appiattito…poi man mano si riallunga. Detto così fa ridere e molti dottori avranno da ridire. Ciò non toglie che se avessi potuto, quasi sicuramente avrei fatto anche io l’intervento

        "Mi piace"

      1. Io sono miope ma non come te, “solo” -3,75 per occhio, ma ho l’ipertensione oculare a causa del cortisone da ben 23 anni e vari accidenti che capitano agli occhi così. Per esempio nel 2011 ho avuto un’emorragia all’occhio per cui non vedevo più per il versamento e ora l’umor vitreo è ancora sporco per cui la vista è poco chiara. Un buchino nella retina chiusa col laser. Speriamo che basti per questa vita.

        Piace a 1 persona

      2. Ah mannaggia! Comunque le gocce per la pressione oculare le metto ormai da…non mi ricordo neanche più. Non ci pensiamo, per la prossima vita contratterò per avere un mega negozio di ottica, così almeno risparmio eheheh!

        "Mi piace"

  2. Quanto capisco questo post…son miope tantissimo da quando ero piccola…ora non vedo più da un occhio….gli occhiali li odio ma non per questione estetica…mi vergogno delle lenti spesse anche se son le piu sottili e mi vengono le piaghe dietro le orecchie….quando vado in giro senza nulla… mi sento libera perché vedo meno di zero ma è tanto bello😂

    Piace a 1 persona

  3. Come ti capisco – e come capisco tutte le miopi che hanno commentato.
    Da molti anni -ehm l’età 😀 – ho il cristallino che si è indurito e questo mi costringe avere qualche secondo per mettere a fuoco gli oggetti. Ehm l’età 😀 – mi costringe a mettere gli occhiali per leggere. Da lontano ci vede bene. Peròvi capisco. Portare gli occhiali o mettere le lenti a contatto non è mai piacevole. Non solo per motivi estetici ma per quello che provocano.

    Piace a 1 persona

  4. Uh che storia! Ecco la mia: miope, a 18 anni metto le lenti a contatto rigide e con loro ho un rapporto idilliaco che va avanti per moltissimi anni. Poi arrivano le semirigide, le morbide, io non mi adeguo, non le sopporto. Torno agli occhiali. Decido di operarmi per la miopia ma da una parte sola perchè il dislivello tra i due occhi è ampio. Ottimo risultato e se, come dici tu, l’occhio è poi un po’ peggiorato, non è nulla confronto a com’era prima. Nel frattempo ho vinto la pressione alta, ho già operato entrambi gli occhi er la cataratta, ho un piccolo foro maculare che tengo sotto controllo e che mi disturba (molto) la guida notturna. Anything else? Ti abbraccio

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.