Donne molto diversamente belle

I social non sono abitati solo da un mondo variegato di senza cervello, spesso si fanno piacevoli incontri. In questi giorni abbiamo scoperto la pagina Facebook chiamata, appunto, “Donne molto diversamente belle”. Questa pagina è gestita da Daniela Baldassarra che scrive interessanti articoli sulla società odierna.

Oggi vi proponiamo questo articolo che ha, diremmo “ovviamente”, suscitato entusiasmi e qualche polemica.

PRENDIAMO TRE DONNE DIVERSISSIME TRA LORO.

Chiara Ferragni, che vi stia bene o no, è una delle imprenditrici più potenti d’Italia. Bella, giovane, glamour, ha avuto un’intuizione visionaria sulle possibilità del web e ha creato dal nulla (col team giusto, ovviamente) un impero economico e una nuova professione per molte.

Alle donne non piace: è un’oca (però nessuna di noi ci ha mai parlato), ha avuto il piatto pronto (tutte vicine di casa sono per saperlo), sfila soldi alla gente (no, è la gente che sceglie di comprare), ha dei brutti piedi (udite udite il rumore delle unghie sui vetri).

Ok, bocciamo la Ferragni.

Prendiamo la neo-Ministra Teresa Bellanova. Una grande lavoratrice, un aspetto rassicurante, una bravissima sindacalista che ha guidato tante battaglie per i diritti. Una donna di campagna, che sa cosa sono il lavoro e il sacrificio.

Oggi tante donne la stanno difendendo perché tante donne l’hanno offesa: ha la terza media, è brutta, è grassa, si veste di merda. Al diavolo l’esperienza nel settore, al diavolo l’esperienza nei sindacati.

Niente, non è lei la nostra donna ideale, passiamo oltre.

Carola Rackete, bella, giovane, due o tre lauree, poliglotta, impegnata, ricca, con un curriculum che nemmeno la Treccani.

Apriti cielo! Tutte a vergognarci perché non porta il reggiseno, per i peli sotto le braccia (che se vengo a casa vostra a spogliarvi d’inverno voglio vedere cosa trovo…), è una radical chic, ha “speronato” le nostre autorità, è una viziata, il padre è ladro, magari muori! Amen pure a lei.

Cosa hanno in comune queste tre donne diversissime tra loro? Sua santità il CARISMA.

Il carisma è fascino, è autorità innata, è capacità di essere, è avere una storia, è avere qualcosa da dire, è grazia, è essere all’altezza.

E’ qualcosa che tutte vorremmo avere ma che non tutte abbiamo. E le donne prive di personalità, deboli, anonime (perché ci sono, non ci nascondiamo dietro dannosi femminismi che non vogliono vedere la realtà!) patiscono le donne protagoniste della propria vita, le odiano, e hanno bisogno di offenderle e mortificarle.

Noi donne purtroppo siamo anche questo. Siamo nemiche.

Ed è questa la vera sconfitta del femminismo.

Per leggere altri articoli di Daniela Baldassarra, iscriviti al gruppo Facebook “DONNE molto diversamente BELLE” al link www.facebook.com/donnemoltodiversamentebelle

18 pensieri riguardo “Donne molto diversamente belle

  1. E’ la prima volta che commento, anche se leggo spesso il vostro blog…Ho sentito l’esigenza di farlo perché questo post è un condensato di tutto quello che penso a proposito di quanto siamo incapaci di farci forza tra di noi: troppo spesso siamo le nostri peggiori nemiche.
    Paola

    Piace a 2 people

    1. Ciao e grazie! Ci fa piacere sapere di essere seguite da donne che, con le naturali differenze, condividono le nostre riflessioni. Menti vagabonde ha lo scopo di creare rete, solidarietà, incoraggiamento…con un po’ di sana ironia che non guasta mai. Anche se è difficile 😉

      Piace a 2 people

  2. Sono un uomo e ho sempre detto che le donne hanno una marcia in più.
    Non mi sento di commentare le tre donne che hai menzionato… non le conosco personalmente.
    Sottolineo come “terribilmente” vero quello che hai scritto:
    “Noi donne purtroppo siamo anche questo. Siamo nemiche.”
    Buon Pomeriggio.
    Quarc

    Piace a 1 persona

    1. Noi menti abbiamo condiviso questo post, specifichiamo giusto per non prendercene il merito. È vero, noi donne siamo anche nemiche, come d’altronde succede anche nel mondo maschile, non dobbiamo però smettere di dircelo e di trovare, ove possibile, la strada per superare ciò che ci divide e un modo diverso per comunicare e confrontarci

      "Mi piace"

    1. A volte lo studio non valorizza le capacità di uomo e donne, ma un pochino di studio in più non farebbe male a nessuno di noi, dato l’impoverimento culturale generale. Se intendi per attributi il possesso di caratteristiche e capacità, sono d’accordo

      "Mi piace"

  3. sono un uomo ma non disdegno di commentare affari di donne.
    Leggo l’articolo, non sono su facebook né ho intenzione di andarci, e lo trovo ben confezionato. La capacità di ognuno di noi di guidare gli altri in tutti i sensi non si acquista al supermercato, né è sufficiente affermarlo. Si ha e basta.
    Tre donne, che ho conosciuto dai i media e quindi filtrati da un pensiero non mio, che secondo l’autrice del pezzo hanno carisma. Non nego che possano averlo, visto lo stuolo di persone che le prendono a modello ma è sufficiente?
    Non saprei dare una risposta ma solo una sensazione che forse sono dei leader e che chi le denigra si sente inferiore. Perché? Quando ci si aggrappa a deboli presunti difetti, vuol dire essere a corto di argomenti e di conseguenza inadeguati.

    "Mi piace"

    1. Apprezzo che tu commenti anche affari di donne, in realtà poi sono discorsi che riguardano comunque anche il mondo maschile. Molte donne e molti uomini, soprattutto nei social, nascondono insicurezze, frustrazioni, incapacità, dietro a commenti beceri. Ci vorrebbe un esamino di coscienza

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.