Andiamo a Pòrta Pila

A Marina piace andare al mercato di Pòrta Pila sin da quando era bambina.

È il nome in piemontese di Porta Palazzo, il più grande mercato d’Europa ospitato nella più estesa piazza di Torino: piazza della Repubblica. Insomma è tutto grande!

Eh sì, è a due passi dal centro storico, caratterizzato da banchi di vendita nell’area esterna e da punti vendita all’interno di padiglioni, questo mercato è da sempre luogo di incontro di mondi e culture.

Frutta, verdura, pesce, carni e formaggi, abbigliamento, scarpe, tessuti, tappeti, tende, stoviglie, un insieme di colori, sapori, odori, rumori e voci.

Voci diverse, un misto di dialetti e lingue, arrivate prima con le migrazioni dal mezzogiorno e poi con il trascorrere degli anni, con quelle dall’Africa e dall’Asia.

Nelle sue vie laterali, i diversi negozi e locali ci raccontano una Torino multietnica che conserva comunque la sua storia.

Ogni sabato queste vie si animano di bancarelle, è il Balon, lo storico mercato delle pulci che la seconda domenica di ogni mese diventa il Gran Balon. Qui è possibile scovare un’antica stampa, una porcellana rara, un antico tavolino o un improbabile cappello.

Marina si diverte a curiosare, sorride tra sè quando vede un oggetto simile a qualcosa che ha abbandonato nella sua cantina e che invece in questo mercato avrebbe ritrovato nuova vita.

Forse tutto dovrebbe avere una seconda opportunità, un piccolo rinnovamento, a volte basta una semplice idea.

Ai grandi obiettivi si può arrivare facendo piccoli passi, ogni cosa diventata grande prima era…piccina!

Passeggiare e curiosare mette sempre un po’ di appetito. Vorrà dire che farà una scappata al Mercato Centrale da poco inaugurato anche qui a Torino. Cercherà qualcosa di particolare, le offerte non mancano. Sarà difficile rinunciare a far man bassa delle bontà delle regioni italiane che accontentano un po’ tutti i palati e che vengono offerte dai vari artigiani delle botteghe del gusto. C’è anche la possibilità di consumare comodamente lì quanto si sceglie. E poi figuriamoci se non incontrerà qualcuno di sua conoscenza!

Marina ama la gente, c’è sempre una storia da raccontare, ma anche… e soprattutto, da ascoltare, in qualsiasi dialetto o lingua venga raccontata!

14 pensieri riguardo “Andiamo a Pòrta Pila

  1. i mercati rionali, piccoli o grandi che siano mi son sempre piaciuti, anche solo attraversandoli per mancanza di tempo, offrono momenti di spensieratezza. Colori, voci, odori, tutto concorre a strappare qualche sorriso e qualche pensiero.E anche qualche nostalgia, di quando li si visitava da piccola per mano a mamma o nonna.
    Buona giornata

    Piace a 2 people

  2. In effetti i mercati piemontesi sono particolarmente belli. Io sono stato in Piemonte una sola volta (a Ceva), e per puro caso ci capitai proprio quand’era giorno di mercato: quasi tutti i baracchini vendevano street food o comunque prodotti alimentari, ed erano tutti assolutamente eccellenti. Anche il paesino era davvero bello.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.