Una bella storia

Tutto torna

Quante volte la moda ci propone un capo di abbigliamento visto in un film in bianco e nero o in una vecchia fotografia della nonna ancora giovane e sbarazzina.

L’abbigliamento si trasforma, si rinnova con nuovi tessuti, si arricchisce di dettagli originali.

Anche noi possiamo rinnovarci indossando qualcosa che ha una storia, perché possiamo farla nostra e aggiungere un po’ di noi.

Ecco perché Francesca di Relove (via Guastalla 6a,Torino) questa settimana ci consiglia…

“La gonna a ruota, o a corolla è nata nell’atelier di Dior nel 1947. I canoni da rispettare erano: vita stretta, alta dai 3 ai 6 cm dalla cucitura, fianchi ampi e lunghezza circa 20 cm sopra la caviglia. L’uso delle cinture più o meno alte era d’obbligo per impreziosire la vita.

Un classico senza tempo, un pezzo magico del guardaroba femminile: esalta le forme delle donne più curvy e dona volume alle figure più sottili… dona proprio a tutte!

Osiamo un modello dai colori vivaci, abbinato a una blusa in tinta unita e a dei sandali chiari dal gusto vintage. Una borsetta a mano per completare il look e un buon libro a tenerci compagnia!”

 

3 pensieri riguardo “Una bella storia

  1. Quando ero molto giovane, mi facevo le gonne a ruota usando tovaglie quadrate, dalla bella fantasia, che comperavo al mercatino. Nel centro ritagliavo un cerchio per il punto vita, poi continuavo con un’apertura per la lampo, segnavo l’ orlo che correva parallelo al cerchio… un pomeriggio di lavoro per un capo unico!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.