Donne con le gonne

Il diritto di non essere uomo

Quando le donne parlano di uguaglianza tra i sessi, dovrebbero rivendicare gli stessi diritti e agli stessi doveri degli uomini, mantenendo il loro essere donna e non cercando di diventare uomo nel vero senso della parola. Invece mi rendo conto che ultimamente le cose stanno andando in questo senso.

Sembra che le donne vogliano acquisire tutti quei comportamenti che secoli e secoli di cattive abitudini e di cattive impostazioni hanno reso l’uomo quello che è oggi e soprattutto quello che è stato in passato.

A volte guardo le ragazze più giovani rinnegare tutte quelle azioni che non dovrebbero essere intese come un obbligo in quanto donna, ma come semplici regole di sopravvivenza e convivenza.

Io ho due figli maschi che cucinano e fanno i lavori di casa perché andando a vivere da soli hanno dovuto imparare a farli. Non penso siano eroi e non si sentono tali, per quanto io non gli abbia insegnato molto essendo io stata per la maggior parte del tempo casalinga e mi sia occupata a tempo pieno della gestione della casa.

Per contro molte loro amiche e conoscenti non cucinano, evitano qualunque incombenza casalinga perché frustrante e discriminante e se qualcuno contesta tali  atteggiamenti  viene accusato di volerle richiamare ad un ruolo che loro rifiutano e che vedono come sminuente.

Solitamente evito tali discussioni, in quanto madre di maschi non voglio sembrare … la classica madre di maschi, ma personalmente credo che si debba saper cucinare per il semplice motivo che la qualità di vita è migliore se si mangia in maniera equilibrata, che una camicia stirata bene fa un migliore effetto di una stropicciata e che un minimo d’ordine e di pulizia in casa rende più accogliente l’ambiente.

Non importa “chi deve fare cosa”, se non ci sono i soldi per la colf, lo faccia il primo che arriva a casa, è una questione di buon senso, rispetto e quieto vivere. Non si può parlare di competenze: se mangiare si deve, meglio farlo bene e mentre cucino bene per me, visto che conviviamo, lo faccio anche per te.

Per alcune anche fare i figli è diventato un limite, un impedimento alla vita sociale di un certo genere, al mantenimento di una certa avvenenza… meglio avere un cane, visto che si può portare in ufficio!

Fare un figlio è faticoso e doloroso, cambia la vita e spesso la carriera. Ma se noi stesse continuiamo a vedere questo stato di cose come una punizione divina, perdiamo l’occasione di pensare che sia un dono formare, nutrire e screscere dentro di noi una nuova vita. Non è facile e fa paura, ma io credo di avere avuto un grande privilegio nel nascere donna e nel partorire i miei figli!

Essere donna è una risorsa non un limite e bisogna lottare per abbattere gli impedimenti e le barriere che altri hanno creato per loro comodità, ma questo senza rinnegare la propria posizione e chi siamo.

Credo che le donne debbano soffermarsi a guardare il passato e trarne insegnamento sia dagli aspetti positivi che da quelli negativi ed essere consapevoli che se noi cerchiamo di assomigliare agli uomini, avalliamo il pensiero che realmente non valiamo quanto loro. Essere uguali agli uomini non vuol dire essere uomini: in alcune cose siamo meglio noi, ma in altre, diciamocelo, sono meglio loro.

Non si dovrebbe puntare ad una coppia dove si mettono a disposizione le proprie risorse ed insieme si combattono i problemi della vita?

Il piacere di avere un compagno che, pur con i suoi difetti, ti ama… non vale qualche discussione in meno e un piatto di minestra (magari di dado) cucinato da noi?

14 pensieri riguardo “Donne con le gonne

    1. Infatti! Uomini e donne sono diversi ma complementari e se poteva aver senso la predominanza di quello più possente nella preistoria oggi è ridicolo e opportunista. Essere autosufficiente è basilare anche a livello di autostima.

      Piace a 1 persona

  1. il nocciolo della questione è che si punta sul mito dell’indipendenza che alla fine diventa dipendenza, perché come hai detto, non si cucina, non si lava, ecc. Questo crea dipendenza e solitudine. Certo fare figli è faticoso sotto ogni punto di vista e rappresenta un egoismo che non ci rende la vita migliore.

    "Mi piace"

  2. Mi unisco al coro dei consensi. Ho anch’io due figli maschi ai quali ho insegnato tutta la gestione domestica, come avrei fatto a una figlia femmina, e trovo assurdo pensare che occuparsi di casa e cibo sia svilente. Mia nonna diceva “Chi non sa fare non sa comandare”, e tanto basta per capire che, anche chi può permettersi la colf a tempo pieno, se non sa cosa chiedere butterà via i soldi. L’unica riserva la esprimo sulla scelta di fare figli: trovo giusto che una donna si senta completa anche senza la maternità. Ho amiche coetanee che hanno scelto di non procreare e, a questo punto della vita, sono contente come io sono contenta di averlo fatto

    "Mi piace"

    1. Ti assicuro Paola che non penso che una donna sia veramente tale se fa figli. Escludendo chi non può averne, rispetto la donna che sceglie di non farli per una scelta ponderata e non per evitare la mole di lavoro che un figlio comporta (e non solo in termini di lavatrici) o per motivi assolutamente superficiali… ti assicuro che ho sentito ragazze dire che non desideravano bambini e poi chiamare il cane “amore della mamma”… faccio fatica a capire! 🙂

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.