Il cinema sul balcone

Il cinema sul balcone nelle sere d’estate era veramente divertente.

Quando ero ancora una bambina abitavo in una casa di ringhiera, ovvero un edificio con lunghe balconate sul lato cortile, per cui la vita sociale era molto vivace. C’era sempre qualcuno che passava davanti alle varie porte (rigorosamente con i vetri) e alle finestre. Tutti vedevano tutto e sentivano di tutto. I più fortunati erano coloro che abitavano alla fine del ballatoio, perché potevano mettere un piccolo cancello e delimitare il proprio spazio, altrimenti era tutto un aprire e chiudere cancelli.

Fortunati erano anche i bimbi che abitavano alle estremità di una balconata, perché potevano facilmente organizzare il cinema. Consisteva in un lenzuolo bianco pinzato su una  parete o sulla porta del bagno in comune, e in un proiettore con le diapositive o che proiettava filmini super 8 mm, qui eravamo già molto moderni!

53529d65486d5b5638887f43b5f12d05_orig

Dal pomeriggio, al primo piano dello stabile, veniva affisso il cartello con l’annuncio dello spettacolo e l’orario, non ricordo bene il costo del biglietto, credo circa cinque o dieci lire. Si aspettava quindi il buio e tutti noi bambini ci sedevamo uno accanto all’altro in fila per due su sgabellini e sedioline.

Ricordo di aver tentato anche io di fare una proiezione, ma i miei genitori mi negarono il permesso, così mi limitai a fare la spettatrice pagante fino a che tutti non diventammo troppo grandi da preferire i cartoni animati televisivi alle diapositive.

Me ne sono ricordata in questi giorni, guardando il mio nipotino smanettare con il tablet, non so se avrebbe apprezzato quel tipo di cinema, non abita poi in una casa di ringhiera. Ora che ci penso quei balconi mi hanno vista giocare in un sacco di modi, più di quanto avrei potuto fare in un giardino o in un cortile.

Eravamo una bella banda e non ci mancava la fantasia, ma questa è un’altra storia…

20 pensieri riguardo “Il cinema sul balcone

    1. A volte basta un particolare e ne arrivano a fiumi. Pensiamo di non ritrovarli più, invece la mente è riuscita a conservarli in quei famosi cassetti… io non avrò solo un settimino, ma comò è comodini 😂

      Piace a 2 people

Rispondi a alemarcotti Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.