La scarpa persa

Era di qualcuno che voleva indirizzarla contro una persona, un cane o un gatto? Di qualcuno che l’ha gettata via per disfarsene? Oppure di qualcuno che l’ha persa senza accorgersene o ancora perché è dovuto scappar via?

Irrimediabilmente persa, abbandonata, come ciò che ormai vecchio è ritenuto inutile.

18 risposte a "La scarpa persa"

Add yours

  1. Credo che su quella scarpa bisognerebbe indagare e porsi almeno due domande. Forse il proprietario ha una gamba sola, per cui si può permettere di tirarla a qualche disgraziato colpevole o innocente che sia. E poi, dov’è la stringa o il laccio di quella scarpa? Forse la stringa è servita per un progetto, sulla lunga distanza, di fuga o di suicidio o di assassinio? Metti un laccio oggi, dei giorni precedenti e di quelli futuri e si può costruire un’arma micidiale, letale. Sapevo di un uomo che costruì con i lacci delle scarpe, lui voleva fuggire dalla realtà troppo angusta, una corda duttile e robusta e alla fine riuscì nel suo intento. La cosa più strana, però, di quel giovane uomo, che si chiamava Giunco, che la corda che intrecciò non si cavala dall’alto verso il basso ma all’incontrario. La sua fune saliva dalla terra al cielo. E si dice che ci furono pochi fortunati che poterono vedere un uomo che piano piano ma in maniera costante saliva verso il cielo. E nel cielo scomparì. E videro anche che dopo la scomparsa di Giunco a salire fu anche la fune di lacci.

    Piace a 1 persona

    1. Sicuramente allora la scarpa e il relativo laccio mancante…non erano di tal Giunco scomparso nel cielo. Almeno la mia indagine può partire da qui

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: