Una vita in 40 scatoloni!

(Continua da “Una vita in 50 scatoloni!“)

Al primo piano ci sono le camere da letto ed una stanza adibita a ripostiglio e lì ci sarà da ridere.

Entro nella mia camera da letto: sicuramente prendo il mio portagioie e chincaglieria varia perchè la maggior parte delle mie collane, orecchini e bracciali sono frutto di regali e perchè, insieme ai miei due profumi, non posso farne a meno.

Apro gli armadi e non credo sarà un grosso problema: sono pieni di “lo tengo se mai dimagrissi”. Ci sono una ventina di capi “must have”, i miei comodi jeans e alcuni maglioncini che amo particolarmente, il problema sono le scarpe, credo ne prenderò almeno la metà. Con mio marito la scelta è ancora più facile: posso prendere tutto, non occuperà molto posto… e poi lui è ancora in garage! Per quanto riguarda la biancheria da letto e da bagno penso mi rifarò il corredo, visto che da ragazza non l’avevo e quando potevo comprarlo mio suocero mi ha fatto trovare un baule zeppo di lenzuola bianche “pizzose” e tovaglie che si stropicciano a guardarle (santo subito chi ha inventato le antimacchia e le lenzuola no-stiro!)

Mi sposto nella stanza di mio figlio, il più giovane,  che mi ha chiesto di prendere tutto ciò che sta nella sua libreria: libri di musica, cd di musica, quaderni di musica e ovviamenti spartiti musicali! Poi ci sono ancora un paio di chitarre e alcuni giocattoli che non possiamo abbandonare… Buzz Lightyear e Woody di Toy Story dovranno arrivare ai nostri eredi insieme a Don Chisciotte!

Titubante apro la porta della stanza ripostiglio e mi ritrovo a sudare freddo… Questa è anche la stanza che mi fa da studio e qui ci sono libri, dispense,  computer tutto ciò che mi serve per lavorare e qui non posso lasciare nulla. In realtà durante la precipitosa fuga di alcuni mesi fa, mio marito ha pensato ai soldi e io al mio Mac! Per cui ecco qui un paio di scatole con la scritta “fragile” con attrezzatura varia, ma la macchina fotografica regalo bellissimo dei miei splendidi amici per le nozze d’argento la prendo io, non la metto nelle scatole… non si sa mai!

Poi apro l’armadio quattro stagioni e la roba salta fuori urlando: “prendimi, prendimi!!”. Ma come faccio, dico io, a scegliere! Prendo l’abbigliamento da ciclista di mio marito che sicuramente la bicicletta nuova non la molla e anche gli scarponcini da montagna. Ci sono i vestiti per il matrimonio di nostro figlio… il mio è anche già nella lista del “… se mai dimagrisco!” però li prendo ugualmente, sono così belli! Sarà dura scegliere le borse… caspita le due ore stanno passando velocemente! Forse aveva ragione Cassandra che mi esortava a fare una lista!

Quante scatole ho fatto? Una quindicina. Andiamo in mansarda.

(Continua)

 

5 pensieri riguardo “Una vita in 40 scatoloni!

Rispondi a newwhitebear Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.