Trilogia del tempo – Presente

 

Il tempo è divorato.

Il tempo è relativo? Da noi percepito in modo diverso a seconda del luogo, della situazione, a seconda di ciò che ci raccontiamo?

Eppure il tempo è, in quanto tale segna irrimediabilmente il nostro corpo, la nostra mente, comunque scorre, che ci siano decisioni, illusioni, esso scorre, si ferma, prosegue.

Noi lo divoriamo poiché ne desideriamo sempre di più. Lo divoriamo perché non ci è possibile riaverlo se non nel ricordo che ci viene reso.

A volte lo ritroviamo come un puzzle al quale mancano alcune parti, occorre cercarle e ricollocarle nella giusta posizione o sostituirle con quelle che abbiamo elaborato, per raccontare e rivivere una nuova storia.

Oggi è oggi, indipendentemente da ciò che avremmo voluto essere, da quello che vedono in noi gli altri, da quello che vorremmo raggiungere.

Tuttavia possiamo ancora scegliere, esprimerci: io penso e scrivo e voi leggete e pensate e io vivo e voi vivete.

Si convive anche con il timore di non fare le scelte giuste, di non saper dosare forza e volontà, con l’ansia di procrastinare troppo, di lottare contro chi divora il nostro tempo.

Nel presente possiamo tracciare nuovi percorsi, diversi da coloro che ci hanno preceduto, perché ciò che è stato non è più, ciò che eravamo non siamo più, ciò che saremo non ci è dato sapere.

14 pensieri riguardo “Trilogia del tempo – Presente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.