Amiche in viaggio

Frida Kahlo

Come i bambini un po’ stanchi e imbronciati perché il giro alle giostre è terminato, così sono io questa sera dopo aver trascorso due giorni insieme a Gabriella e alle nostre amiche.

A volte non è necessario andare molto lontano, cercare città nuove o lidi sconosciuti per staccare dalla routine quotidiana.

Così terminate le corse per lasciare in ordine la propria casa, la lavatrice in funzione per l’ultimo lavaggio, la pappa per il gatto di un’amica, qualcosa in frigorifero per la cena con sottofondo di figlie che ti rimproverano di voler sempre avere il controllo – un pochino avranno pur ragione, ma intanto oggi il frigorifero piangeva letteralmente – sono scappata a casa di Gabriella per una serata tutta al femminile. Continua a leggere “Amiche in viaggio”

Cosa cuciniamo oggi?

 

Questa mattina ho aperto Facebook e ho visto l’immagine di una colazione denominata paleofood.

Non avevo mai sentito parlare della dieta paleo, dieta non mirata alla perdita di peso ma adatta, pare, a chi soffre di una malattia autoimmune.

In un periodo in cui si fa un gran parlare di scelte alimentari salutistiche, etiche, mi rendo conto che ho ancora tutto un mondo da scoprire e sul quale ragionare.

In una famiglia ci si ritrova a cercare il giusto equilibrio…sempre con il dubbio di sbagliare. Continua a leggere “Cosa cuciniamo oggi?”

Grazie per non avermi dato l’amicizia

Incontro occasionale

Lo sconosciuto: Grazie per non avermi dato l’amicizia su Facebook

Io: Non ci conosciamo, non ci siamo neanche mai salutati!

Ho pochi amici su faccia libro, nel senso che chi è tra i miei contatti è da me conosciuto realmente, certamente se si fa parte di un gruppo: lavorativo, sportivo, o di qualsiasi altro genere, si tende a ritrovarsi su questo social. Però troppe persone digitano a ripetizione l’opzione “aggiungi agli amici”.

Che senso ha che ci si ritrovi un numero spropositato di “amici” che neanche si è in grado di gestire, perché una persona che non mi ha mai rivolto la parola dovrebbe saltare le buone maniere secondo le quali ci si saluta, ci si presenta, magari si scambiano due parole?

Lo so, a volte si può essere percepiti come antipatici e superbi.

Il volo

Sto guardando dalla finestra due rondini che si rincorrono nel cielo: puntano verso l’alto per poi lasciarsi quasi cadere e virare nuovamente  libere e leggere.

Quando ero una giovane donna mi capitava di avvertire il peso delle responsabilità familiari e magari di sentirmi schiacciare da ciò che tutti si aspettavano da me e allora guardavo, come oggi, fuori dalla finestra e mi perdevo ad osservare il volo di altre rondini e a sognare di scappare con loro volando sempre più in alto. Continua a leggere “Il volo”

Call center

Quando sorge un problema che riguarda una linea telefonica o l’odiato/amato smartphone…

occorre formare un fatidico numero di tre cifre: musichetta (scommetto che l’hanno ideata apposta per far desistere gli utenti a rimanere in attesa) e una voce pre registrata…

se voglio A devo premere 1 se voglio B devo premere 2 se voglio C devo premere 3 se voglio D devo premere 4…………o premere cancelletto per tornare al menu principale

così se voglio A devo premere 1 se voglio B devo premere 2……

Se non ha elencato il mio problema?

Se non mi ha detto il numero per parlare ad una voce…vera? Continua a leggere “Call center”