Ricordi televisivi

I film della gioventù

Ci sono momenti imprescindibili in ogni stagione. Certi sono talmente ripetuti negli anni che quasi non ci facciamo più caso. Ad esempio in estate, quando i palinsesti delle televisioni non hanno nulla di particolare da offrire (e direi per fortuna vista la pochezza di certa televisione invernale), mi ritrovo puntualmente a guardare l’ennesima replica de “La principessa Sissi”. Sicuramente qualcuno, con sguardo scettico, penserà che quanto a pochezza televisiva anche questi film non scherzano: mi rendo conto, ma se anche adesso non mi commuovo più di fronte alle pene d’amore della coppia sovrana d’Austria, non posso non soffermarmi su queste scene che risvegliano in me ricordi insostituibili.

Mia madre aveva un animo romantico, era giovane e la vita non era così facile per lei, motivo per cui non si perdeva nessuna delle, già allora, repliche della serie di Sissi, tutti i film di Gianni Morandi (Non son degno te, Se non avessi più te ecc..), per non parlare delle avventure di Angelica!!! Rido da sola ad immaginare le vostre facce, soprattutto le più giovani: “ma chi cavolo è Angelica?”.

Mi rivedo sul divano a tre posti, seduta ad incastro: mia madre sdraiata con le gambe leggermente ripiegate, io a mia volta sdraiata dietro con la testa appoggiata sulle “morbida” anca, che a volte, per scherzo, sprimacciavo a mo’ di cuscino, e al fondo mia sorella che a sua volta si appoggiava a me con le gambe penzolanti fuori dal sofà lamentandosi per essere sempre la più scomoda. Tutt’e tre lì a tirare su con il naso o ad anticipare le battute che ormai conoscevamo a memoria… se chiudo gli occhi riesco ancora a sentire il suo profumo e la consistenza del suo corpo. Ci sarebbe da scrivere un altro articolo sul vero senso di continuità della vita e sull’immortalità.

Per par condicio, devo dire che mio padre non era assolutamente romantico. Anche con lui però era  bello sedersi la sera dopo cena, un po’ più composte: dovevamo stare in quattro sul sofà da tre! Così, quando, ormai superata la fase del “a letto dopo Carosello”, alle 21 appariva la Signorina Buonasera di turno, ed era lunedì, si sperava che il film della serata fosse un bel “Western” con John Wayne che anche se in bianco e nero ci proponeva paesaggi di deserti e canyons da dipingere con la fantasia, lontani come un viaggio sulla luna.

Che nostalgia!

11 pensieri riguardo “Ricordi televisivi

  1. Newwhitebear ha perfettamente ragione: negli anni 70/80 andava alla grande (noi siamo nate in quel ventennio lì 😉 )! Non sono però ricordi tristi, anzi sono pensieri che scaldano il cuore e mi fanno sentire amata.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.