Una crociera nel tempo in Russia

Sono tre giorni che la nostra nave solca fiumi e laghi scendendo (o risalendo) verso Mosca. Mai avrei pensato di regalarmi una vacanza che di usuale non ha nulla. Chi sogna di fare una crociera rumorosa, all’insegna di musica, divertimenti e grandi buffet allora non sogna questa crociera. Lasciata la splendida San Pietroburgo è cominciato un altro tipo di viaggio: un’immersione nella natura incontaminata, in un senso della vita a cui non siamo stati abituati ma che colpisce con forza ogni più piccola parte del nostro essere. Qui il tempo è scandito come il lento procedere di questa nave: piccoli villaggi sperduti fatti di semplici case, camignoli fumanti anche se siamo in giugno. Qui una giornata senza pioggia è una bella giornata, non importa se ci sia il sole, non importa se faccia caldo o freddo, non piove ed è una festa: quasi danno a noi il merito se da quattro giorni praticamente non piove. Stiamo ore sul parapetto a guardare scorrere la vita, quella più primordiale, qualche raro ragazzino ci saluta da riva, pochi gli animali: solo piante e tanta acqua. Fiumi che sembrano laghi, laghi che sembrano mare. Un senso di rilassatezza ci pervade, il sonno, e non è noia, ci chiama e giorno dopo giorno il nostro corpo sembra ritemprarsi lasciando da parte, dolori, stanchezza e tensioni. Se i primi giorni, vivere senza Internet e le notizie del mondo sembra una bestemmia ora quasi è un sollievo. Ecco che le nuvole si aprono e il caldo sole, offusca la tastiera del mio tablet, scaldando le mie mani e non solo. Anche le escursioni giornaliere sono in linea con questo “andamento lento”: piccoli villaggi, non sempre originali ma pur sempre rilassanti, che regalano spaccati della vita che fu e non solo qui in mezzo al nulla russo. Forse è di questo che parlano i nostri anziani quando ricordano i giochi da bambini, le feste nei campi fatte di divertimenti semplici ma sentiti. Qualcuno di noi esulta: è riuscito a ricevere notizie dal nostro mondo civilizzato, ma subito monta lo sconforto. Morti in nome di un dio che se fosse come gli uomini lo desiderano, non meriterebbe la D maiuscola, morti per una partita di calcio che di importante non ha nulla. Meglio l’assenza di notizie, i miei cari perdoneranno la nostra latitanza per una decina di giorni e cercheranno di non mettersi nei guai. Noi cercheremo di assorbire tutta l’energia positiva che questi giorni ci stanno regalando per tornare più forti e pronti a tutto ciò che il destino ci sta preparando e speriamo sia clemente.

 

Salva

9 thoughts on “Una crociera nel tempo in Russia

Add yours

  1. Ecco, credevo non esistessero piu crocere come queste , non gridate e non all’insegna della sguaiataggine e delle esagerazioni , come ormai si usa…
    A parte il freddo…, ti ho invidiato un pochino , perché hai descritto un mondo calmo e zeppo di emozione , e mentre ti leggevo mi sembrava già di riposare…..complimenti per la scelta !

    Mi piace

    1. Sono viaggi pensati per un pubblico “adulto”, in realtà giovani non ce n’erano. E’ anche un viaggio che va pensato se ci si vuole focalizzare sull’esperienza crociera-natura. Perchè la sosta nelle due splendide città di San Pietroburgo e Mosca è piuttosto approssimativa e, per me, insoddisfacente. Comunque esperienza positiva.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: