Cuore di mamma vigile

Erano le diciotto passate di un venerdì sera.

Camminavo frettolosamente per sbrigare le mie ultime commissioni, ero decisamente in ritardo e c’era un po’ di confusione in una delle vie più commerciali del mio quartiere, nonostante il mio passo sostenuto, avevo notato una bimbetta di circa quattro anni, piccolina, carina con il suo piumino rosa, stava mangiando qualcosa, penso un pezzetto di focaccia.

A passo sostenuto come avrò fatto? Chi lo sa! Sono miope, ma registro sempre velocemente i particolari di una situazione, forse ho una mente fotografica per compensare quello che la natura non mi ha dato! Registro anche perché sono l’alter ego della Signorina Rottermeier…secondo me ai bambini non va data una merenda in prossimità della cena!!!

rottermeier

La bimba aveva cambiato un paio di volte direzione, mentre la superavo di qualche passo sento la sua voce: “mamma!?!” Le antenne del cuore di mamma… si sono allertate! Così indietreggio, mi avvicino alla bimba e mi rendo conto che è sola, le sorrido e le faccio qualche domanda, mi risponde che era con la nonna e la mamma.

Decido di fermarmi accanto a lei – sicuramente la mamma sarebbe ritornata indietro –  immediatamente lei mette la sua piccola manina nella mia e fiduciosa aspetta quieta.

mano-nella-mano-600

Dopo solo un paio di minuti, vedo correre nella nostra direzione la giovane mamma, la piccola mi conferma che è proprio la sua! Riaffido alla mamma e a una nonna dall’aria un po’ assente e stordita la bimba in rosa completa di…focaccia.

Naturalmente quella piccolina ha suscitato  in me molta tenerezza, porgendomi  la manina, aveva manifestato la sua piena fiducia nei miei confronti, una perfetta sconosciuta!

Questo ha confermato quanto ho sempre pensato: che quando si è in più persone, bisogna fare ancora più attenzione, perché si allenta il controllo e, soprattutto, che siamo tutti responsabili della sicurezza e della serenità di tutti i bambini, indistintamente, non soltanto dei nostri figli o dei nostri nipoti.

I bambini sono un bene comune, prezioso, che va tutelato.

Ai tempi della scuola dell’obbligo, noi mamme della stessa classe cercavamo sempre di collaborare quando i bambini uscivano dal cancello della scuola, controllavamo che tutti trovassero qualcuno, altrimenti a turno ci fermavano ad aspettare il genitore o il nonno in ritardo, può succedere!

Purtroppo la cronaca italiana ed estera spesso ci racconta di bambini che scompaiono letteralmente nel nulla. Possibile? Che nessuno non noti niente, un particolare?

Guardiamoci un pochino di più intorno, non si sa mai…

5 pensieri riguardo “Cuore di mamma vigile

    1. Si fa fatica. è vero. Secondo me, succede proprio quando vi sono più persone, si abbassa la soglia dell’attenzione. Ognuno pensa che sia l’altro a fare attenzione, tutti guardano e in realtà nessuno lo sta facendo

      Piace a 1 persona

  1. Cara Cassandra sempre più spesso mi sento il tuo esatto opposto ehehe!!! Mi hai fatto venire in mente di quella volta in cui, uscendo dalla scuola materna dove avevo lasciato il figlio maggiore, ho avuto la netta sensazione che mi mancasse qualcosa…. avevo dimenticato il figlio minore! Tornata indietro ho trovato la maestra che mi aspettava sorridendo sulla porta e il piccolo che giocava felice con gli amici del fratello!! Ricordo anche quella volta che mia madre mi ha perso alla Fiera dei vini… Insomma siamo più indulgenti con gli errori degli altri, perchè anche noi TUTTI ne abbiamo fatti! Detto ciò ho capito il senso del tuo articolo!! Baciii!!!

    Mi piace

  2. Il senso infatti non è quello di condannare, ma di collaborare. Per la cronaca, io sono scappata da sotto gli occhi di nonni e mamma a soli 3 anni…volevo andare allo zoo! Sono stata recuperata grazie ad una signora che mi aveva vista camminare sola soletta e, allertato un vigile, sono stata riportata a casa con tanto di auto della polizia municipale. Ho avuto il mio momento di popolarità nel quartiere, ma ai miei familiari per poco non veniva un infarto 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.